Fondata ed affiliata

alla FSI dal 1987

powered_by.png, 1 kB
Home arrow Articoli
Articoli
Come eravamo nel 1992 PDF Stampa E-mail
martedý 30 gennaio 2007
Una foto ricordo del 1992 : la premiazione del Torneo Sociale, vai alla sezione download.
Ultimo aggiornamento ( giovedý 14 giugno 2007 )
 
L'adescamento PDF Stampa E-mail
domenica 21 gennaio 2007

Tatticamente parlando, l'adescamento è una manovra combinativa con cui, per mezzo di un proprio pezzo che funge da esca, si attira forzatamente un pezzo avversario su un'altra casa della scacchiera, al fine di catturarlo con il resto della combinazione o di mattarlo se il pezzo adescato è il Re avversario. Ecco il consueto esempio:

Diagramma n.7

Esempio di adescamento  Il Bianco vince con un adescamento...


Il Bianco si trova in svantaggio materiale, tuttavia la particolare disposizione delle forze avversarie permette di effettuare una combinazione vincente:

1 Af3!! (adescamento), D:f3; 2 Cd4+, Rd6; 3 C:f3, h3; 4 Cg5, Rc5; 5 C:h3

Da notare che la Donna nera è stata costretta ad accettare l'esca-Alfiere, a causa dell'inchiodatura operata da tale pezzo
 
Difesa Siciliana PDF Stampa E-mail
domenica 21 gennaio 2007
Oggi come oggi la Difesa Siciliana è l'apertura statisticamente più usata dal Nero per difendersi contro la mossa 1 e4 del Bianco. Questa apertura compare già nelle partite di Polerio e Greco, ma prese il suo nome dal fatto che fu apertamente sostenuta da Pietro Carrera, giocatore siciliano del primo Seicento. Per lungo tempo questo impianto di gioco rimase, tuttavia, dimenticato. Fu il tedesco Paulsen, verso il 1870, a reintrodurla nella pratica agonistica con risultati di rilievo. Da quella volta la Difesa Siciliana crebbe lentamente di considerazione presso la comunità scacchistica mondiale, fino ad assumere un posto di assoluto rilievo.

L'idea strategica dell'apertura è abbastanza semplice. Dato che è difficile, dopo 1 e4, contrastare al Bianco il dominio della casa d5, il Nero opta per una soluzione diversa, ovvero controllare la casa centrale d4 per bilanciare la posizione. Tuttavia, a differenza di quanto accade nelle aperture appartenenti alla Partita di Gioco Aperto, il controllo della casa d4 viene effettuato con il Pedone semicentrale c5. Questo comporta due sostanziali vantaggi: tale Pedone non è immediatamente attaccabile dal Bianco (come invece accade al Pe5 nelle aperture inizianti con 1 e4, e5), inoltre è scambiabile vantaggiosamente col Pedone avversario della colonna d nel caso che il Bianco decidesse di aprire velocemente il gioco con la spinta Pd2-d4 (infatti un Pedone semicentrale, in genere, vale meno di un Pedone centrale). Questo piano strategico, comunque, presenta alcuni difetti, primo fra tutti la relativa lentezza con cui alcuni pezzi neri entrano in gioco.

Le possibili continuazioni a disposizione di entrambe le parti sono numerosissime, a seconda che il Bianco decida di accettare la sfida spingendo subito di due case il Pedone di Donna, previo sviluppo del Cavallo di Re, o che invece scelga di imprimere alla partita un carattere più posizionale, per esempio preparando la spinta citata con la mossa Pc2-c3 o rinunciandovi per lungo tempo con la mossa di chiusura Pd2-d3.

1 e4, c5;

Difesa Siciliana  Posizione base della Difesa Siciliana


Ecco le principali continuazioni:

  • 2 b4 (Gambetto Flank)
  • 2 Cc3, Cc6; 3 f4 (sistema Vinken)
  • 2 Cc3, Cc6; 3 g3 (sistema chiuso)
  • 2 c3 (Attacco Sveshnikov)
  • 2 d4 (Gambetto Morra)
  • 2 Ce2 (variante Keres)
  • 2 Cf3, a6 (sistema O'Kelly)
  • 2 Cf3, Cc6; 3 Ab5 (Attacco Rossolimo)
  • 2 Cf3, Cc6; 3 d4, c:d4; 4 C:d4, Dc7 (variante Flohr)
  • 2 Cf3, Cc6; 3 d4, c:d4; 4 C:d4, d6; 5 c4 (sistema Maroczy)
  • 2 Cf3, Cc6; 3 d4, c:d4; 4 C:d4, e5 (variante Löwenthal)
  • 2 Cf3, Cc6; 3 d4, c:d4; 4 C:d4, Cf6; 5 Cc3, e5; (variante Lasker-Pelikan)
    • 6 Cdb5, d6; 7 Ag5, a6; 8 Ca3, b5 (sv. Chelyabinsk)
    • 6 Cdb5, d6; 7 Ag5, a6; 8 Ca3, Ae6 (sv. Bird)
  • 2 Cf3, Cc6; 3 d4, c:d4; 4 C:d4, g6; (variante del Dragone accelerato)
    • 5 c4, Ag7; 6 Ae3, Cf6; 7 Cc3, Cg4 (sv. Breyer)
  • 2 Cf3, d6; 3 Ab5+, ... (Attacco Canal)
    • 3 ..., Ad7; 4 A:d7+, D:d7; 5 c4 (variante Sokolskij)
  • 2 Cf3, d6; 3 d4, c:d4; 4 D:d4 (variante Chekhover)
  • 2 Cf3, d6; 3 d4, c:d4; 4 C:d4, Cf6; 5 Cc3, a6; (variante Najdorf)
    • 6 Ae2 (sv. Opocensky)
    • 6 Ag5, e6; 7 f4, Db6; 8 Dd2, D:b2 (sv. del Pedone avvelenato)
    • 6 Ag5, e6; 7 f4, Ae7; 8 Df3, Dc7; 9 O-O-O, Cbd7; 10 Ad3, h6 (sv. Browne)
    • 6 Ag5, e6; 7 f4, Ae7; 8 Df3, h6; 9 Ah4, g5 (sv. Göteborg)
  • 2 Cf3, d6; 3 d4, c:d4; 4 C:d4, Cf6; 5 Cc3, Cc6; 6 Ac4, ... (variante Sozin)
    • 6 ..., Db6 (sv. Benko)
  • 2 Cf3, d6; 3 d4, c:d4; 4 C:d4, Cf6; 5 Cc3, Cc6; 6 Ae2, e5 (variante Boleslavsky)
  • 2 Cf3, d6; 3 d4, c:d4; 4 C:d4, Cf6; 5 Cc3, Cc6; 6 Ag5 (Attacco Richter-Rauzer)
  • 2 Cf3, d6; 3 d4, c:d4; 4 C:d4, Cf6; 5 Cc3, e6; (variante Scheveningen)
    • 6 Ab5+ (sistema Vitolins)
    • 6 Ac4, ... (sistema Sozin)
      • 6 ..., Cc6; 7 Ae3, Ae7; 8 De2, ... (Attacco Velimirovic)
    • 6 g4 (Attacco Keres)
  • 2 Cf3, d6; 3 d4, c:d4; 4 C:d4, Cf6; 5 Cc3, g6; (variante del Dragone)
    • 6 Ae2 (sv. classica)
    • 6 Ae3, Ag7; 7 f3 (Attacco Jugoslavo)
    • 6 f4 (sv. Levenfish)
  • 2 Cf3, e6; 3 d4, c:d4; 4 C:d4, a6 (variante Paulsen)
  • 2 Cf3, e6; 3 d4, c:d4; 4 C:d4, Cc6; (sistema Taimanov)
    • 5 Cb5 (variante Pelikan-Sveshnikov)
  • 2 Cf3, e6; 3 d4, c:d4; 4 C:d4, Cf6; (variante Anderssen)
    • 5 Cc3, Ab4 (sv. Pin)
  • 2 Cf3, e6; 3 d4, d5 (variante Marshall)
  • 2 Cf3, Cf6 (variante Nimzowitsch)
  • 2 Cf3, g6 (variante Ungherese)
  • 2 f4 (Attacco Grand Prix)
  • 2 g3 (sistema Steinitz)
 
Aforismi Scacchistici PDF Stampa E-mail
domenica 21 gennaio 2007
AFORISMI SCACCHISTICI
 
 
1. A scacchi io mi sforzo sempre di giocare contro i pezzi del mio avversario piuttosto che contro di lui. (Svezotar Gligoric)

2. Cerca di essere il giocatore di scacchi, non il pezzo sulla scacchiera. (Ralph Charrell)

3. Ci sono due tipi di sacrifici: quelli corretti e i miei. (Michail Tal)

4. Ci sono piu' avventure su una scacchiera che su tutti i mari del mondo. (Pierre Mac Orlan)

5. Cio' che gli scacchi hanno in comune con la scienza e le belle arti e' la loro completa inutilita'. (Cassieer)

6. Coloro che dicono di capire gli scacchi in realtà non capiscono nulla. (Hubner)

7. Cominciai a ottenere buoni risultati nelle partite decisive, quando mi resi conto che non ero solo io ad essere nervoso, ma anche il mio avversario! (Tal)

8. Comprese tuttavia che la matematica non aveva bisogno di essere utile: era un gioco, come gli scacchi, ma molto piu` divertente. (Robert A. Heinlein, Cittadino della Galassia)

9. Conoscere le mosse e' prendersi gioco della fama. E' solo il genio che gioca la partita. (Jean Baptiste Rousseau)

10. Considero gli scacchi il piu' onesto tra i giochi, poiche' gli avversari non possono nascondersi nulla l'un l'altro. (Isaac B. Singer)

11. Degli scacchi e' stato detto che la vita non e' abbastanza lunga per essi, ma questo e' il difetto della vita, non degli scacchi. (Irving Chernev)

12. E' sempre meglio sacrificare i pezzi del vostro avversario. (Tartakower)

13. Gli errori sono la' tutti sulla scacchiera, in attesa di essere fatti. (Tartakower)

14. Gli scacchi moderni si preoccupano troppo di cose come le strutture di pedoni. Quello che decide una partita è lo scacco matto. (Short)

15. Gli scacchi richiedono totale concentrazione e amore per il gioco. (Bobby Fischer)

16. Gli scacchi si giocano con la mente e non con le mani! (Renaud e Kahn)

17. Gli scacchi sono al 99% tattica. (Teismann)

18. Gli scacchi sono la palestra della mente. (Pascal)

19. Gli scacchi sono l'arte della ragione umana. (Gustavus Selenus)

20. Gli scacchi sono spietati: bisogna essere preparati ad ammazzare della gente. (Nigel Short)

21. Gli scacchi sono un grosso regalo alla gente... (Portisch)

22. Gli scacchi sono una maledizione per l'uomo. (Chess is a curse upon a man). (H.G. Wells)

23. Gli scacchi sono una tortura della mente. (Gary Kasparov)

24. Gli scacchi, come la matematica e la musica, sono le balie dei bambini prodigio. (Jamie Murphy)

25. Gli scacchi, come l'amore e la musica, hanno il potere di rendere l'uomo felice. (Siegbert Tarrasch)

26. Gli uomini si governano con la testa. Non si gioca a scacchi col buon cuore. (Nicolas-Sébastien Roch de Chamfort)

27. Grazie agli scacchi ho temprato il mio carattere perche' gli scacchi ci insegnano ad essere obiettivi. Non si puo' diventare un Grande Maestro se non si impara a conoscere i propri errori e i propri punti deboli, cosi' come nella vita. (Alexander Alekhine)

28. I pedoni nascono liberi, ma sono ovunque in catene... (R. Kennedy)

29. I pezzi degli scacchi sono l'alfabeto che plasma i pensieri; e questi pensieri... esprimono la bellezza astrattamente... (Marcel Duchamp, pittore surrealista francese)

30. I poeti non diventano pazzi: ma i giocatori di scacchi si'. (G. K. Chandler)

31. Il destino ha giocato con l'uomo, e l'uomo gioca a scacchi. (Leonid Stein)

32. Il giocatore tattico sa cosa fare quando c'è qualcosa da fare, quando non c'è molto da fare, solo un buon giocatore stategico sa bene cosa fare. (Abrahams)

33. Il gioco degli scacchi è ... una serra in cui i frutti del carattere possono maturare meglio che non nella vita. (Edward Morgan Forster)

34. Il gioco degli scacchi e' come la vita. (Boris Spassky)

35. Il gioco degli scacchi e' costituito da pezzi che si muovono mangiandosi l'un l'altro. (Marcel Duchamp)

36. Il gioco degli scacchi e' il gioco che conferisce piu' onore all'intelletto umano. (Voltaire)

37. Il gioco degli scacchi e' il gioco piu' eccitante che ci sia. (Irving Chernev)

38. Il gioco degli scacchi e' il gioco piu' interessante che esista. (Lothar Schmid)

39. Il gioco degli scacchi e' il metro di giudizio dell'intelligenza. (Johann Wolfgang von Goethe)

40. Il gioco degli scacchi e' il piu' bello e il piu' logico di tutti. (Mme de Sevigne')

41. Il gioco degli scacchi e' il piu' leale tra i giochi. (Isaac Bashevis Singer)

42. Il gioco degli scacchi e' immaginazione. (David Bronstein)

43. Il gioco degli scacchi e' la fiaba delle 1001 scemenze. (Savielly Tartakower)

44. Il gioco degli scacchi e' la mia vita in miniatura. Gli scacchi sono lotta, gli scacchi sono battaglia. (Gary Kasparov)

45. Il gioco degli scacchi e' la mia vita, ma la mia vita non e' solo il gioco degli scacchi. (Anatoly Karpov)

46. Il gioco degli scacchi e' la mia vita. (Victor Korchnoi)

47. Il gioco degli scacchi e' la mossa di un cavaliere mascherato. (Savielly Tartakower)

48. Il gioco degli scacchi e' la sublimazione della lotta per eccellenza. (Anthony Saidy e Norman Lessing)

49. Il gioco degli scacchi e' la vita. (Bobby Fischer)

50. Il gioco degli scacchi e' l'arte che esprime la scienza della logica. (Michail Botvinnik)

51. Il gioco degli scacchi e' l'arte della battaglia per la vittoriosa battaglia dell'arte. (Savielly Tartakower)

52. Il gioco degli scacchi e' l'arte di analizzare. (Michail Botvinnik)

53. Il gioco degli scacchi e' lavoro. (Walter Browne)

54. Il gioco degli scacchi e' lo sport piu' violento che esista. (Gary Kasparov)

55. Il gioco degli scacchi e' sia una cosa saggia, sia una pazzia filosofica. (Giacomo I)

56. Il gioco degli scacchi e' solo un gioco, niente ha a che fare con la ... la scienza ... o l'arte. (Emanuel Lasker)

57. Il gioco degli scacchi e' talmente bello che vale ben la pena di sprecarci la vita. (Hans Ree)

58. Il gioco degli scacchi e' troppo difficile per essere un gioco e non è abbastanza serio per essere una scienza o un'arte. (Attribuito a Napoleone)

59. Il gioco degli scacchi e' tutto: arte, scienza e sport. (Anatoly Karpov)

60. Il gioco degli scacchi e' un aeroporto dove non decolla nessuno. (Frank Vigor Morley)

61. Il gioco degli scacchi e' un bagno freddo per il cervello. (Andrew Bonar Law)

62. Il gioco degli scacchi e' un costante esercizio per la mente. (Thomas Cogan)

63. Il gioco degli scacchi e' un gioco collerico ed irascibile, addirittura oltraggioso per chi perde per uno scacco matto. (Robert Burton)

64. Il gioco degli scacchi e' un gioco di combattimento che e' puramente intellettuale ed esclude il caso. (Richard Reti)

65. Il gioco degli scacchi e' un gioco di guerra. (Anthony Saidy e Norman Lessing)

66. Il gioco degli scacchi e' un gioco. (Boris Spassky)

67. Il gioco degli scacchi e' un insieme di mosse sbagliate. (Andy Soltis)

68. Il gioco degli scacchi e' un mistero come le donne. (Cecil Purdy)

69. Il gioco degli scacchi e' un ottimo antiruggine per il cervello! (Sebastiano La Rosa)

70. Il gioco degli scacchi e' un passatempo farcito di tensione e di emozione. (Anthony Saidy e Norman Lessing)

71. Il gioco degli scacchi e' un peccato d'orgoglio. (John Bromyard)

72. Il gioco degli scacchi e' un perenne pentimento. (Stephen Leacock)

73. Il gioco degli scacchi e' un piacevole intrattenimento. (Leo Tolstoj)

74. Il gioco degli scacchi e' una battaglia contro l'errore. (Johannes Zukertort)

75. Il gioco degli scacchi e' una bella amante. (Bent Larsen)

76. Il gioco degli scacchi e' una cortesia tra due uomini con un considerevole coinvolgimento dei loro ego. (Reuben Fine)

77. Il gioco degli scacchi e' una cura per il mal di testa. (John Maynard Keynes)

78. Il gioco degli scacchi e' una delle piu' nobili invenzioni della mente umana. (Cyril Edwin Mitchinson Joad)

79. Il gioco degli scacchi e' una forma di produzione mentale. (Sigbert Tarrasch)

80. Il gioco degli scacchi e' una lingua internazionale. (Edward Lasker)

81. Il gioco degli scacchi e' una lotta contro se stessi. (Svezotar Gligoric)

82. Il gioco degli scacchi e' una lotta. (Emanuel Lasker)

83. Il gioco degli scacchi e' una potente arma di cultura intellettuale. (Slogan del Congresso dell'Unione Sovietica del 1924)

84. Il gioco degli scacchi e' una prova di volonta'. (Paul Keres)

85. Il gioco degli scacchi e' un'arte celata sotto forma di gioco. (Enciclopedia Sovietica)

86. Il gioco degli scacchi e' un'arte. (Gary Kasparov)

87. Il gioco degli scacchi e' uno sport. (Ray Keene)

88. Il gioco degli scacchi e' uno sport. Uno sport violento. (Marcel Duchamp)

89. Il gioco degli scacchi e' uno spreco di cervelli. (Sir Walter Scott)

90. Il gioco degli scacchi e' vanita'. (Alexander Alekhine)

91. Il gioco degli scacchi e'... la pantomima di una storia di famiglia e del dramma di Edipo. (Alexander Cockburn)

92. Il gioco degli scacchi fa parte senza dubbio dello stesso genere di arte cui appartengono la pittura e la scultura. (Jose' Raul Capablanca)

93. Il gioco degli scacchi non e' certamente la mia vita. (Tony Miles)

94. Il gioco degli scacchi non e' fatto solo di conoscenza e di logica. (Alexander Alekhine)

95. Il gioco degli scacchi non e' per anime timorose. (Wilhelm Steinitz)

96. Il gioco degli scacchi non e' solo un futile divertimento... la vita stessa e' una specie di partita a scacchi. (Ben Franklin)

97. Il gioco degli scacchi non e' un gioco, ma una malattia. (Sir Henry Campbell-Bannerman)

98. Il gioco degli scacchi non e' una scienza. (Henri Poincare')

99. Il gioco degli scacchi sono io. (Salvador Dali')

100. Il perdente e' sempre in errore. (Panov)

101. Il primo principio dell'attacco: non lasciare che l'avversario sviluppi i suoi pezzi. (Rueben Fine)

102. In realta' la partita piu' difficile da vincere e' una partita persa. (Dr. Dave)

103. Io adopero la politica come se fosse una scacchiera. E, come negli scacchi, chiunque deve prepararsi allo scacco matto. (Alberto Fujimori)

104. La fama, l'ho raggiunta. Ora ho bisogno di soldi. (Steinitz, a fine carriera)

105. La parola 'combinazione' significa cose diverse per persone diverse. (Keene)

106. La partita a scacchi è sempre decisa da un errore, per impercettibile che sia. (Tartakover)

107. La partita a scacchi è spesso una sorta di favola dai mille e uno errori. (Tartakover)

108. La partita piu' difficile da vincere e' una partita vinta. (Emanuel Lasker)

109. La vita e' troppo corta per gli scacchi. (Henry James Byron)

110. La vita e' un’ immensa partita a scacchi, l'importante non e' vincere o perdere, ma bensi' essere un giocatore e non una pedina. Poiche' il giocatore e' fautore del proprio destino anche nella sconfitta, mentre la pedina e' vittima degli eventi anche nella vittoria. (Dino Notte)

111. La vita e' una partita a scacchi con la realta' che cambia ogni giorno e nella quale si trova ogni di' un nuovo avversario che usa una tattica differente. (Giuseppe Prezzolini)

112. La vittoria arride al giocatore che fa l'errore piu' vicino alla fine. (Savielly Tartakower)

113. Le posizioni buone non vincono la partita, sono le buone mosse a farlo. (Abrahams)

114. L'eccellenza negli scacchi e' segno di una mente ordinata. (A. Conan Doyle)

115. L'esistenza del gioco degli scacchi è giustificata solo dalla presenza degli errori. (Tartakover)

116. L'essenza degli scacchi e' pensare su che cosa sono gli scacchi. (David Bronstein)

117. Molti giocatori, non esclusi maestri di provata esperienza, mostrano di possedere scarso talento creativo. Contro tali avversari è una buona idea preparare delle novità in apertura. (Nimzowitsch)

118. Negli scacchi esiste solo un errore fondamentale: temere troppo la forza dell'avversario. (Tartakover)

119. Negli scacchi si impara solo dagli errori. (Tartakover)

120. Nella manifestazione della capacità individuale, la componente costituita dalla volontà è uno dei fattori di maggiore spicco. Chi vuole raggiungere alte mete deve possedere qualità preminenti come la freddezza nel momento della realizzazione del piano, la corretta impostazione della difesa ed il saper riconoscere l'avvicinarsi del momento critico. (Tartakover)

121. Nessun pazzo può giocare a scacchi, e solo i pazzi lo fanno. (German)

122. Nessuno ha mai vinto una partita abbandonando. (Anonimo)

123. Noi non siamo che pedine degli scacchi, che son facili a muoversi proprio come il Grande Giocatore di scacchi ordina. Egli ci muove sulla scacchiera della vita avanti e indietro e poi in scatole di Morte ci rinchiude di nuovo. (Omar Khayyam)

124. Non c'e' rimorso cosi' forte come quello provocato dagli scacchi. (H.G.Wells)

125. Non ci sono eroi negli scacchi. (Cory Evans)

126. Non è una mossa, fosse anche la migliore, che dovete cercare, bensì un piano realizzabile. (Znosko-Borovsky)

127. Odio chiunque mi batta. (Lisa Lane)

128. Ogni momento nella vita e' prezioso; per questo io gioco a scacchi. (Joseph Siroker, chess player and guru)

129. Ogni partita è decisa da un errore, non importa se nostro o dell'avversario. (Tartakover)

130. Oh, quei punti esclamativi! Come corrodono l'anima innocente del principiante, rimuovendo le speranze di permettergli di valutare criticamente le mosse dell'altro giocatore. (Petrosjan)

131. Per evitare di perdere un pezzo quanti hanno perso la partita! (Tartakower)

132. Piu' divento vecchio e piu' valuto i pedoni. (Paul Keres)

133. Preferirei avere un pedone che un dito. (Rueben Fine)

134. Prima del finale, gli Dei hanno messo il mediogioco. (Tarrasch)

135. Quando ho i Bianchi vinco perché ho i Bianchi. Quando ho i Neri, vinco perché sono Bogoljubov! (Bogoljubov)

136. Quando il gioco si fa tattico, il computer comincia a giocare! (Hyatt)

137. Quando vedi una buona mossa, aspetta, cercane una migliore. (Emanuel Lasker)

138. Quanti dolori, ahime', potremmo evitare, se solo potessimo ritirare le mosse sbagliate e giocare di nuovo... (Johan Wolfgang Goethe)

139. Quelli che dicono di non capire gli scacchi non capiscono nulla. (Robert Hubner)

140. Se qualcuno proibisse gli scacchi per legge, io diventerei un fuorilegge. (Michail Tal)

141. Solo un Alfiere buono può essere sacrificato, uno cattivo può solo essere perso. (Razuvayev)

142. Sono giunto alla conclusione che non tutti gli artisti sono degli scacchisti, ma che tutti gli scacchisti sono degli artisti. (Marcel Duchamp)

143. Studiare le aperture vi insegna a giocare bene le aperture, studiare i finali vi insegna a giocare bene a scacchi. (Gerzadovichtz)

144. Sulla scacchiera bugie e ipocrisie non sopravvivono a lungo. (Emanuel Lasker)

145. Talvolta l'amore e' come una partita a scacchi: e' la donna la piu' forte e puo' finire con un matto.

146. Un buon giocatore e' sempre fortunato. (Capablanca)

147. Un cuore gentile e' di scarso valore negli scacchi.

148. Una mossa cattiva può rovinarne quaranta ben giocate. (Horowitz)

149. Una partita di scacchi passa attraverso tre fasi: la prima, quando sperate di essere in vantaggio, la seconda, quando siete certi di avere un vantaggio, e la terza... quando vi rendete conto che state inesorabilmente perdendo la partita! (Tartakower)

150. Una patta può essere ottenuta con una ripetizione di mosse, ma anche con un singola mossa sbagliata! (Tartakower)

151. Una piccola parte di ogni mossa sbagliata è giusta. (Tartakower)

152. Un'intera partita spesso è decisa da un singolo errore.

153. Vedi, in fondo il match non sarà deciso né dalla nostra preparazione teorica, né dal reciproco tentativo di leggerci nella psiche: anche se tutto questo è importante, decideranno la saldezza dei nervi e il grado di tenuta dei nostri riflessi. (Petrosjan)

154. Vi sono due categorie di uomini: quelli che sono lieti di sottomettersi alle circostanze e questi giocano al whist e quelli che invece cercano di dominare le circostanze e questi giocano agli scacchi. (Mortimer Collins)

155. Lasciate ai perfezionisti il gioco per corrispondenza. (Yasser Seirawan)

156. Gli scacchi erano la lingua madre di Capablanca. (Richard Reti)

157. Lo sconfitto ha sempre torto. (Panov)

158. Gli scacchi sono l'arte dell'analisi. (M. Botvinnik)

159. Gli scacchi sono così interessanti di per se', che non abbisognano di un motivo veniale per indurci ad appassionarci ad essi. E infatti non vengono mai giocati per denaro. (Benjamin Franklin)

160. Nella vita accade come nel gioco degli scacchi: noi abbozziamo un piano, ma esso è condizionato da ciò che si compiacerà di fare nel gioco degli scacchi l’avversario, nella vita il destino. (Arthur Schopenhauer)

161. Gli scacchi sono musica molto silenziosa. (Michelangelo Scalcione)

162. Il maestro di scacchi è un musicista del pensiero; beh, niente di strano visto che il musicista e' una persona che gioca col suono. (Michelangelo Scalcione)

163. Puoi odiare la vita, ma non gli scacchi. (Michelangelo Scalcione)

164. Se nel cielo gli angeli giocassero, credo che giocherebbero a scacchi. (Michelangelo Scalcione)

165. Gli scacchi sono il sesso della mente. (Michelangelo Scalcione)

166. Il gioco degli scacchi e' sia una cosa saggia sia una pazzia filosofica. (Giacomo I)

 

167. Il gioco degli scacchi e' un perenne pentimento. (Stephen Leacock)

 

168. Il gioco degli scacchi e' non un gioco, ma una malattia. (Sir Henry Campbell-Bannerman)

169. Gli scacchi sono al 99% tattica e al 99% strategia. (Alex Brunetti)

170. E non si gioca a scacchi mai. Perche' non c'e' gioco piu' profondamente immorale laddoveche' richiede concentrazione intellettuale, mentre un gioco anche a volerlo concedere (e non lo concederei neanche cosi') deve essere almeno distensivo. (Don Lorenzo Milani)

171. Non si gioca a scacchi col buoncuore. (Nicolas de Chamfort)

172. La vita e' troppo breve per gli scacchi. (Henry J. Byron)

173. Non è affatto detto che un re, solo, contro due regine, una torre e un altro re debba perdere. (Damiano Cortinovis)
 
10 consigli per giocare meglio PDF Stampa E-mail
domenica 21 gennaio 2007

LA PREPARAZIONE NEGLI SCACCHI
ALCUNE REGOLE GENERALI

 

1) Migliorate la vostra abilità tattica, risolvendo esercizi tattici giornalmente. Da tre a cinque esercizi tattici al giorno sono una buona media.


2) Studiate in profondità gli elementi posizionali del gioco e la loro relazione con gli aspetti tattici. Il giocatore completo deve saper affrontare situazioni posizionali e situazioni tattiche e riconoscere quando è il momento di attaccare o di difendersi.


3) Imparate le regole basi dei finali e cercate di comprendere in maniera profonda i finali basilari, specialmente quelli di Re e pedoni e di Torri. Cercate di affinare la vostra 'sensibilità' tattica dei finali.


4) Imparate a vincere le partite vinte e a resistere tenacemente (e magari pattare o vincere) quelle perse. Per fare ciò, esercitatevi (anche contro il computer) a continuare voi partite di GM dal momento in cui uno dei due giocatori abbandona. Provate così a vincere, alternando con partite in cui prenderete invece la parte perdente e cercherete di resistere il più possibile.


5) Studiate in modo approfondito le partite dei Grandi Maestri del passato e soprattutto partite con i commenti dei giocatori stessi. Almeno tre partite di GM alla settimana.


6) Giocate partite serie, con orologio, contro avversari della vostra forza o leggermente superiori (anche un computer, in mancanza di meglio). Poi analizzate in modo completo ogni partita, soprattutto quelle perse. Meglio ancora se lo farete insieme al vostro avversario.


7) Allenatevi anche fisicamente. Soprattutto sport come: jogging, nuoto, ciclismo sono ideali per gli scacchisti. specialmente coloro che intendono dedicarsi all'agonismo seriamente.


8) Applicatevi su posizioni tipiche che si originano dalle aperture da voi preferite.Giocatele anche a colori invertiti, ciò vi permetterà di scoprire nuove idee e possibilità. Due volte alla settimana.


9) Imparate i principi basilari di poche ma selezionate aperture, che in seguito adotterete con assiduità fino al punto di diventarne dei veri esperti. Ciò vi aiuterà anche di fronte a giocatori più forti.


10) Non dimenticate mai che negli scacchi il 'fattore umano' è spesso decisivo. Si vincono e si perdono partite per stanchezza, distazione, superficialità, supponenza, presunzione, paura... tutte caratteristiche umane, e quindi irrazionali. Non sempre si può spiegare l'esito di una partita di scacchi solo con la logica.
 

 
<< Inizio < Prec. 1 2 Pross. > Fine >>

Risultati 10 - 18 di 18

ExtCalendar

Gennaio 2018 Febbraio 2018 Marzo 2018
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
Settimana 5 1 2 3
Settimana 6 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 7 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 8 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 9 25 26 27 28

Immagine casuale

neur.jpg

Menu utente

Statistiche

OS: Linux w
PHP: 5.2.17
MySQL: 5.0.92-enterprise-gpl-log
Ora: 22:09
Caching: Disabled
GZIP: Disabled
Utenti: 65691
Notizie: 251
Collegamenti web: 17
Visitatori: 6064848
© 2017 Amatori Scacchi Catania
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.